Sia i medici che gli speziali dovevano prestare un preciso giuramento di sottostare al controllo messo in atto dall'autorità statale grazie all'opera di due ispettori preparati e degni di fede, di nomina imperiale. Ogni infrazione alle regola era punita con pene molto severe che andavano dalla confisca dei beni  sino alla pena capitale.

 Lo spirito delle Costituzioni di Melfi si ritrova in molti statuti delle Arti degli Speziali che fioriranno in molte città dell'Italia centro settentrionale, come Firenze e Siena. In essi si fissano i principi fondamentali su cui basare l'esercizio della professione, quali l'obbligo di giuramento, l'osservanza di un codice ufficiale, il divieto di fare società tra medici e speziali, la proibizione per questi ultimi di esercitare l'arte medica, l'obbligo di osservare la tariffa, il controllo periodico delle spezierie da parte di ispettori imperiali.

Nell'Italia dei comuni, l'affermarsi di forme corporative legate alle professioni comportò l'elaborazione di testi statutari importanti per regolamentare lo svolgimento dell'attività.E anche la Corporazione degli Speziali aveva una propria specifica normativa. Tra i primi statuti del Duecento si ricorda quello veneziano del 1258 e quello di Padova del 1260. 

Ogni nuova spezieria doveva sorgere a almeno cento passi di distanza dalla più vicina, era fatto obbligo di disporre di una insegna con un simbolo (logo) che veniva usato anche come marchio per i sigilli degli Speziali. Il grande sviluppo si ebbe nel Quattrocento. E' in questo secolo che le leggi codificate relative all'esercizio farmaceutico si presentano come l'esito di un percorso normativo che parte da lontano e che ha il suo coronamento nel valore di legge assunto da ogni disposizione contenuta nei testi statutari degli speziali, ancora rappresentati, come nei secoli precedenti da forme corporative che continuano ad avere nomi diversi, soprattutto Arti, Corporazioni o Paratici. La corporazione degli Speziali era una delle più importanti, qualificandosi come una delle così dette Arti Maggiori che detenevano il potere. E fu proprio grazie al ruolo svolto dagli Speziali nell'ambito della Mercanzia, su un'area territoriale sempre più ampia, che i loro statuti cominciarono a presentare una uniformità di contenuti, che aveva comportato il superamento di specificità locali per un orientamento di ordine più generale e di maggior respiro. 

Consigli

RanBaxy

Tutti i diritti sono riservati. I marchi appartengono ai legittimi proprietari. 

Created with Linelabox

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.